25 Novembre

GRIMM BAND

“Tutto quello che devi fare è scrivere una frase vera. Scrivi la frase più vera che conosci”.

(Ernest Hemingway)

25 Novembre

Parlare del femminicidio come fenomeno sociale è sconfortante perché Il fatto stesso di parlarne implica che sia un fenomeno ricorrente nella nostra quotidianità.

L’esistenza di questa brutale realtà viene troppo spesso messa in discussione da persone che ritengono che il femminicidio non esista o sia paragonabile ad un “normale” omicidio.

Sostenendo tale affermazione si promuove un’opinione che è sociologicamente sbagliata e non rappresentativa di una triste realtà.

Iniziamo a trattare l’argomento affermando che ogni omicidio è ugualmente sbagliato data l’inesistenza di morti di “Seria A” o di “Serie B”.

Ma allora che cosa differenzia queste due atrocità? Perché l’omicidio di una donna sarebbe differente da quello di un uomo?

stop, sign, character-1715720.jpg

Partiamo dalla seguente definizione di femminicidio: “tipologia di omicidio doloso o preterintenzionale in cui una donna viene uccisa da un individuo per motivi basati sul genere”.

fist bump, anger, hand-1195446.jpg

Da questa definizione si può comprendere che una delle differenze principali si può trovare nel genere delle persone coinvolte. In un femminicidio assistiamo ad una violenza unilaterale dell’individuo di genere maschile nei confronti di quello femminile.  Differentemente, nell’omicidio “standard”, il genere dell’omicida e della vittima non rappresentano una costante come nel caso del femminicidio.

Un’altra prova dell’esistenza di questo fenomeno è riscontrabile nelle motivazioni con le quali viene commesso un femminicidio. Il movente di cui stiamo parlando (si ricorda dal punto di vista sociologico e non psicologico) è la convinzione del carnefice di essere migliore rispetto al soggetto femminile. 

Con questa falsa ed ipocrita presunzione il soggetto maschile si avvale della sua superiorità fisica per commettere ignobilmente delle indicibili violenze sulla vittima.

Sperando di aver convinto gli scettici sull’esistenza del femminicidio riteniamo opportuno specificare la motivazione per la quale sia importante riconoscere l’esistenza di questa ingiusta realtà.

teenager, desperate, sad-2710526.jpg

La mente di ogni essere umano si è sviluppata in modo tale da attivare dei meccanismi di difesa quando incombono dei problemi. Questi ultimi vengono rilevati dai nostri sensi i quali captano il problema e, come un allarme, inviano il messaggio al nostro cervello.

All’interno di questo processo di autodifesa è fondamentale il momento in cui un problema viene rilevato perché, se ciò non avvenisse, sarebbe impossibile risolverlo. Per fare un esempio: “è solamente quando l’acqua esce dalla pentola che ti accorgi che il gas è troppo alto”.

Ed ecco spiegato perché è così importante far comprendere a chiunque dell’esistenza del femminicidio. Essendo un fenomeno sociale riguarda, per definizione, chiunque sia nella nostra società. Solamente con una netta presa di posizione comune si può contrastare attivamente questo becero fenomeno.

john lennon wall, prague, multicoloured-2122078.jpg

Siamo nel 2023 e troviamo assurdo che ci sia ancora chi con la presunzione di essere superiore si avvalga del diritto di nuocere ad una donna. Ci stringiamo a tutta la collettività in quello che deve essere un momento di riflessione comune affinché certe ingiustizie diventino sempre più un ricordo lontano.

 

Pensando ad un modo quanto più corretto possibile per concludere questo breve scritto vogliamo rivolgerci a tutte coloro che sono state tuttora o in passato vittime di violenze.

Vogliamo ricordarvi che non siete sole ad affrontare questa lotta perché il vostro problema è anche un nostro problema.

 

Non sentitevi in colpa se volete bene a voi stesse. 

Non sentitevi in colpa se volete stare bene.

Non sentitevi in colpa se avete paura. 

Non sentitevi in colpa se volete vivere serenamente. 

Non sentitevi in colpa se volete amare.

Non sentitevi in colpa se volete lasciare qualcuno.

Non sentitevi in colpa per la sua gelosia

Non sentitevi in colpa.

i nostri contatti

Grimm Odv

DOVE SIAMO

Via San Marco, 51 - 25015 Esenta di Lonato (BS)

CASA GRIMM

Via San Giovanni 251 - 25018 Vighizzolo di Montichiari

Come
contattarci

Tel: +39 030 91 050 15
Email: info@grimmonlus.it

ORARI
segreteria

Dal lunedì al venerdì
08.30-12.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *